Wrap Up Giugno 2021

I giorni di giugno, ora passano, ora passano così - recita una bellissima canzone di Fabrizio Moro. E, a voler ben vedere, in effetti, questo sesto mese dell'anno è "passato un po' così". Si è trattato di un mese complicato, per quanto mi riguarda: settimane poco fluide, difficoltà interiori e tanta incomprensione mi hanno tenuto la mano in queste ultime giornate (e ancora non mi hanno abbandonato). Nonostante tutto ciò che si è frapposto tra me e la mia serenità, sono riuscito anche questo mese a leggere sei libri. Va ne parlo subito, in questo nuovo #WrapUp.
Continua a leggere

“La carta da parati gialla”, di Charlotte Perkins Gilman – la recensione

Interiorità ed esteriorità si pongono sui due piatti di una medesima bilancia, che ha la forma della nostra anima e che, costantemente, ricerca un equilibrio che permetta ai due pesi di controbilanciarsi al meglio. Questa condizione ideale (ma spesso utopica) non riesce sempre a concretizzarsi, lasciando - sovente - alcuni individui in piena balìa delle emozioni e dell'irrazionale.
Continua a leggere

“Nettlesfield”, di Antonella Vitali – la recensione

"Nettlesfield" è un romanzo per chi ricerca un sospiro sepolto dallo scorrere del tempo, per chi sceglie coscientemente di dedicare del tempo a rispondere ai perché, per chi ha compreso - crescendo - il valore di una promessa e che prima di pronunciarne una a cuore aperto soppesa cause e conseguenze, sottraendosi a un facile sorriso in favore della verità.
Continua a leggere

“Monte Uccellino”, di Marco Bosio – la recensione

Monte Uccellino è un tuffo delicato che conduce indietro nel tempo, tra le memorie di una scrittura accorta, precisa, sfumata nei giusti punti; Marco Bosio ci racconta una storia che ha il sapore della favola, il retrogusto della leggenda, l’incalzante ritmo di una ballata. Monte Uccellino è una nenia che incanta il lettore, rapendolo con movimenti sinuosi e delicati, con la sapienza di una Shahrazād che tesse storie partendo dalla semplicità...
Continua a leggere

Wrap Up Maggio 2021

Anche nel corso di questo mese sono riuscito a trovare il giusto spazio da dedicare alle pagine altrui: ho, infatti, concluso la lettura di sei romanzi. Alcuni sono stati particolarmente impegnativi, lo ammetto, ma tutto sommato posso dirmi ampiamente soddisfatto degli incontri d'inchiostro di questo quinto mese del 2021. Non indugio oltre e parto immediatamente con il #WrapUp Maggio 2021!
Continua a leggere

#RagazziTraLePagine: “Diario di un addio”, di Andrea Terreni – la recensione

Andrea Terreni ci offre la propria testimonianza della memoria, degli affetti, della coerenza - regalandoci, al tempo stesso, la sua idea della verità, della fatalità, della vita. Una lettura, quella di Diario di un addio, che forse proprio per la sua brevità risulta ancor più potente e devastante, magnetica e interessante: uno sguardo acuito sul valore dell'ultimo respiro di ciascuno di noi.
Continua a leggere

Wrap Up Aprile 2021

Buongiorno lettori! Eviterò di domandarmi in maniera del tutto inconcludente come sia possibile che un altro mese sia del tutto trascorso e mi concentrerò, invece, sulle compagnie di carta che in queste ultime quattro settimane mi hanno tenuto compagnia – …
Continua a leggere

“Ma perché non te ne vai?”, di Christian Coduto – la recensione

"Ma perché non te ne vai?" è una storia spontanea, delicata e - al contempo - densa, seppur nella sua scorrevolezza. Lo scambio e l'arricchimento tra ciò che è passato e ciò che sarà, lo scioglimento delle barriere (anche se lieve, anche se - forse - non completo) e la maturazione dei caratteri che avviene per mezzo di smussamenti, cadute e perdono lo rendono una lettura consigliata.
Continua a leggere

Wrap Up Marzo 2021

Ho una domanda: come ci siamo arrivati a fine marzo? Se qualcuno conosce la risposta e ha gentilmente voglia di illuminarmi, lo prego di scrivermi un messaggio, un commento… quello che preferisce – va bene anche una lettera vergata a …
Continua a leggere