“Kilmeny del frutteto”, di Lucy Maud Montgomery – la recensione

La trama di Kilmeny del frutteto è lineare e piuttosto semplice: la protagonista è una giovane fanciulla muta, il cui unico mezzo espressivo - oltre alla grafia - sembra essere il suo strumento musicale: un violino attraverso le cui corde Kilmeny riesce a manifestare i propri stati d'animo, le sillabe che la vita le ha negato, l'alienazione salvifica dentro cui, spesso, è costretta a ripararsi.
Continua a leggere

Wrap Up Settembre 2020

Ciao lettori! Ogni mese che passa mi dimostra sempre più il modo in cui il tempo mi sta scivolando sotto i piedi, le giornate e le lancette. Non mi sono nemmeno reso conto di averlo vissuto – questo settembre 2020. …
Continua a leggere

“Molto rumore per Peter”, di Jean Webster – la recensione

Tra le pagine di Molto rumore per Peter non si trovano grandi eventi, riflessioni profonde o colpi di scena che lasciano col fiato sospeso: quello che è possibile riscontrare, al contrario, è la purezza della quotidianità, il carezzevole susseguirsi di eventi tanto semplici quanto - spesso - trascurabili; e l'importanza del romanzo, il segreto del Peter di Jean Webster, a mio avviso, risiede proprio in questo.
Continua a leggere

Wrap Up Agosto 2020

Rientrato dai giorni di mare, eccomi pronto per parlarvi - in breve - dei libri che mi hanno tenuto compagnia nel corso del mese di agosto. Devo dire che questo ottavo mese dell'anno è riuscito a portarmi qualche soddisfazione (sebbene non siano mancate le delusioni librose!). Ma, non indugiamo oltre e... via al #WrapUp!
Continua a leggere

Le mie pubblicazioni

Le mie citazioni

In lettura

Archivio